HOME PAGE  IL NOSTRO GIORNALE   DOCUMENTI   I SITI DEI COMPAGNI   IL MERCATINO  ARTE   A TAVOLA CON IL MANTECA   ARTE

RICORDANDO GENOVA

Un morto. Centinaia di feriti. Miliardi di danni. Una perquisizione che a molti è sembrata solo una vergognosa ritorsione. Decine di denunce che non si sa bene come finiranno; la maggior parte è contro ignoti. Una manciata di funzionari troppo (o troppo poco) zelanti che hanno visto la propria poltrona traballare, e che aspettano un assestamento, magari su posizioni di profilo leggermente più basso. Menzogne, tante menzogne; talmente tante che non riesco ad indicarne un numero… E otto "grandi" che hanno parlato di politica e (dicono…) di lotta all'AIDS, in una cittadella inespugnabile. E che alla fine si sono fatti una bella foto ricordo, sorridenti come dopo una gita-premio aziendale. "Grazie Genova, ci dispiace per quel che è successo", ecco la loro cartolina da Genova, che si sovrappone a decine di foto di ragazzi sanguinanti, stupiti, terrorizzati…
Questi i freddi numeri. E questa la sintesi di un avvenimento sul quale è stato versato un fiume d'inchiostro. Ho voluto provare a ricordarlo a modo mio, con un racconto e un articolo, senza pretesa di raccontare chissà quale aspetto sconosciuto, senza cercare il sensazionalismo giornalistico. Solo per non dimenticare.
Nel corso del racconto e dell'articolo cercherò di specificare meglio i vari riferimenti, ma mi sembra corretto fin d'ora ringraziare tutti quelli che, a volte a loro insaputa, hanno contribuito a questo mio lavoro:
- Ringrazio il sito www.ecomancina.com che mi ha dato la possibilità di pubblicare il frutto del mio lavoro.
- Ringrazio tutti insieme (nell'impossibilità di farlo personalmente uno ad uno), i ragazzi che "in rete" hanno lasciato le loro testimonianze sui tre giorni del G8 a Genova (19 - 21 luglio 2001). Il loro apporto è stato fondamentale per costruire i personaggi di Sara e Fabrizio e le relative esperienze. In particolar modo mi è risultata utile la "lettera aperta" di Stefano Agnoletto, fratello del più noto Vittorio del Genoa Social Forum, che diversi siti hanno pubblicato nei giorni immediatamente seguenti il G8 genovese.
- Come fonte del racconto è giusto citare anche Alessandro Baricco, che ha scritto una serie di 4 articoli apparsi su "La Repubblica" sul tema della globalizzazione. Il terzo, "Quelli di Genova", è quello che maggiormente ha influenzato le opinioni espresse da Fabrizio nella sua ultima mail (parte finale del racconto). L'articolo di Baricco lo potete trovare a questo link: http://www.ilportoritrovato.net/html/bariccoart5.html
- Devo un'enorme riconoscenza anche al sito http://www.misteriditalia.com. Su questo sito potete trovare tutti gli atti relativi alle audizioni del Comitato Parlamentare d'indagine ed il documento finale di tale Comitato, che nel corso dell'articolo menzionerò più volte.

- Il "grazie" più sentito lo devo però a Giuliano Giuliani. Capisco quanta pazienza e quanto dolore devono essergli costati il tornare con la memoria sugli episodi che hanno stroncato la vita del figlio e segnato la sua. Ho tediato la sua pazienza oltre misura, mandandogli le bozze dell'articolo e del racconto, approfittando della sua triste conoscenza di quei giorni per affinare i fatti descritti ed introdurre dettagli che sulle prime mi erano sfuggiti, nel tentativo di rendere questo mio lavoro non "un'inchiesta", ma un contributo alla ricerca della verità

Francesco Barilli

Links:

L'Amore ai tempi della globalizzazione 
Racconto

Appunti per non dimenticare
Articolo