PURE' DI FAVE CON CICORIA

 

Oggi ci occupiamo di un piatto povero del meridione ed in particolare della Puglia, Un piatto di poco costo e lavoro ma estremamente gustoso e nutriente tanto che la leggenda racconta fosse il cibo preferito di Ercole.

Ci vogliono circa mezzo kg di fave secche decorticate (senza buccia)
olio extra vergine (buono) sale, un pizzico di peperoncino e ovviamente la cicoria.

Se vi ricordate lasciate le fave a bagno in acqua fredda per almeno 8 ore (altrimenti usatele come sono ma i tempi di preparazione si allungheranno di molto).

Dopo averle scolate mettetele in un tegame coprendole con acqua per circa un centimetro e aggiungete un goccio d’olio.

Dopo circa un’ora di cottura a fuoco basso aggiungete il sale ed eventualmente il peperoncino quindi portate avanti la cottura, sino a che le fave si siano completamente sfaldate (aiutatele a sfaldarsi con un cucchiaio di legno)

Mentre il purč si prepara lessate la cicoria ben lavata in abbondante acqua salata sino a cottura ultimata.

Servite abbinando il purč e la cicoria condendo con olio extra vergine d’oliva

Poca spesa tanta resa…

Manteca