Pizza di scarole della Peppa di Roberta Scotto Galletta.

Ingredienti della pasta per la pizza:

300g farina
un limone
due cucchiai d'olio
un po' di sale

Ingredienti per il 'contenuto':

4 fasci di scarole dal fruttivendolo onesto
dieci olive nere, dieci capperi, cinque alici salate, una manciata di pinoli, un peperoncino forte.

Procedimento:
La sera prima in cui intendiamo fare questa pizza mettiamo a crescere la pasta fatta con le nostre mani.
In una ciotola, nostra compagna, mettiamo la farina, mezzo limone premuto, due cucchiai di olio e un bicchiere d'acqua ,a temperatura ambiente, non esagerato. Impastiamo tutto come fanno vedere in tv e dovrebbe venire una pasta morbida, ma compatta un poco palliduccia. Se è troppo liquida avete esagerato con l'acqua. Copriamo la pallina di pasta con un panno di cristalleria: all'interno si formerà un ambiente non troppo caldo che darà l'agio alla pasta di crescere. Andate a letto e il giorno dopo troverete la pasta cresciuta e le scarole che vi aspettano per essere scelte. Lo so che state cambiando idea ma il peggio deve ancora venire. Prendiamo le scarole pulite e lavate e mettiamole in una pentola grande con due dita d'acqua proporzionali alla pentola. Le scarole devono essere sbollentate ma bisogna fare attenzione a non ammosciarle troppo perché perdono la naturale fragranza. Appena sbollentate, prendiamo le scarole e mettiamole a scolare nel colapasta. Ma non è abbastanza: va anche lievemente strizzata perché deve essere umida ma non bagnata.
Quando la scarola sarà umida e la vostra pazienza al limite, amalgamiamo le scarole con i capperi, le alici, pinoli, sale, olio, peperoncino e olive senz'osso. Stendiamo la pasta e pensiamo che abbiamo quasi finito e la prossima volta ci penseremo due volte a fare questa pizza. L'impasto di scarola va racchiuso nella pasta e fritto in padella. Buooono! I vostri familiari vi incoroneranno reginetta della pizza di scarole dopo averla mangiata in meno di un minuto.
Questa ricetta si fa a Natale ed è una pietanza tradizionale procidana.