torna indietro


" a tavola con il Manteca…"
 

MASSERIA GATTAMORA

              

Durante un soggiorno in Puglia, e più precisamente nel Salento otrantino, il Manteca, su segnalazione d’amici locali ha visitato l’agriturismo Gattamora.

La masseria, risalente alla fine dell’ottocento, è situata ad Uggiano la Chiesa, paesino dell’entroterra, a circa cinque km da Otranto.

La masseria si presenta ben curata e confortevole, senza cadere nella ridondosità, male comune a molti locali situati in strutture di pregio.

La struttura si presenta con un ampio ingresso dal quale si può accedere sia al ristorante sia alle camere. Sulla destra si apre la sala da pranzo, ricavata in quella che, in origine, doveva essere la stalla.

L’ambiente è diviso in tre navate a volta, sorrette da pilastri in pietra leccese. Quella centrale destinata al passaggio, le laterali destinata ai tavoli.

Da questa sala si accede anche ad un ampio porticato (per la stagione estiva) che si affaccia su un curato giardino.

Dopo questa descrizione veniamo al vero argomento che interessa il Manteca, il ristorante.

Ci accomodiamo nella veranda. Il servizio è veloce, i gestori sono preparati e con un piacevole tono confidenziale, mai fuori delle righe.

I camerieri in divisa, si sono rivelati gentili ed abili nella loro arte.

GLI ANTIPASTI DELLA CASA 
Ovvero una serie di generosi assaggi di piatti caldi e freddi con pesce, verdure, formaggi e tortini. Sono arrivate sul tavolo sette portate, fra le quali ricordo con gran piacere un tiepido tortino di verdure in salsa di carote, un tomino, una deliziosa insalata di mare ed un curatissimo purè di fave con cicoria.

Quest’usanza di servire antipasti in gran quantità è stata spesso criticata dal Manteca, poiché molti ristoratori usano gli antipasti per riempire con prodotti dozzinali lo stomaco dei commensali e servire porzioni scarsissime nelle successive portate nobili.

Questo non accade alla Gattamora. I piatti sono curatissimi ed esplicano in maniera eccellente la funzione dell’entrè, ovvero:Preparare e stuzzicare l’appetito del commensale.

I PRIMI 
Sono, a parere del Manteca, il pezzo forte del ristorante, tutti incentrati sulla cultura e tradizione salentina, permettono, con un uso appropriato di legumi e condimenti, di creare quell’armonia culinaria che rende possibile far convivere sapori diversi senza che nessuno stoni o sovrasti gli altri. Un consiglio: Vermicelli con pasta di ceci, erbette e scamorza affumicata e Tria con noci e pecorino.

I SECONDI 
Nella ricca scelta di secondi ho voluto provare un filetto di carne alla griglia con salvia, accompagnato da patate cotte alla brace. Il risultato piacevole. La carne di qualità, cotta al punto giusto, era ben accompagnata da deliziose patate novelle.

Non contento ho testato una grigliata mediterranea di pesce fresco. Il piatto generoso nelle dimensioni e nel contenuto, si presenta con un paio di gamberoni rossi, un paio di scampi, delle seppioline, una fetta di spada ed una bella triglia di scoglio di generose dimensione, il tutto guarnito da un’alta fetta di melanzana (alla poverella)

Il piatto si fa apprezzare per la freschezza del pesce, l’esatta cottura e, particolare non indifferente, la superba qualità dell’olio che condisce il tutto.

DOLCI 
Pur non essendo particolarmente amante di questi piatti, ho assaggiato un tortino di ricotta con noci, accompagnato da frutta secca legata con miele e ho trovato l’abbinamento veramente azzeccato.

La CANTINA 
presenta una buona scelta di vini locali e non, anche se il Manteca ha optato per un bianco della casa sfuso, che si è rivelato un prodotto di buona qualità e che si abbinava molto bene con quasi tutti i piatti assaggiati. Una piccola pecca, non avere in carta un vino rosso sfuso, che ben si accompagnerebbe con i secondi di carne, senza costringere il singolo cliente ad ordinare una bottiglia intera.

PER SAPERNE DI PIU' www.gattamora.it                                                                             

                                         LA NOSTRA VALUTAZIONE
Ricordiamo che la valutazione del "Manteca" viene assegnata con il simbolo della falce e martello e prende in considerazione vari aspetti dei locali esaminati
1 f/m=insufficiente  2 f/m=sufficiente  3 f/m=discreto  4 f/m=buono  5 f/m=ottimo 
6 f/m eccellenza

AMBIENTE
CUCINA
SERVIZIO
QUALITA'/PREZZO