GNOCCHETTI SARDI ALLA PESCATRICE

Non poteva mancare un sughetto col pomodoro in questa breve rassegna.
Il Manteca ha deciso di usare la pescatrice ma teniamo presente che si possono usare anche altri pesci; il branzino d'allevamento per esempio, che non ha un costo elevato ed e' meglio mascherarne il sapore col pomodoro se si e' di recente assaggiato quello di cattura.
Il gnocchetto sardo, formato che non gode di grande fortuna, costituira' una piacevole sorpresa.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di gnocchetti sardi
1 kg. di rana pescatrice
una cipolla media
uno spicchio d'aglio
un mazzetto di prezzemolo
500 gr. di pomodori pelati (o freschi a cubetti)
un bicchiere di vino bianco secco
mezzo bicchiere di olio
sale e pepe

Preparazione:

pulite e lavate bene il pesce, poi tagliatelo a pezzetti non troppo grossi.
In un tegame versate l'olio, la cipolla tagliata a fettine sottili, l'aglio tritato, fate rosolare, aggiungetevi i pezzi di pescatrice e fate insaporire per circa 10 minuti.
Poi versate il vino bianco, fate evaporare e aggiungete i pomodori passati. Se freschi lavateli, sbucciateli e privateli dei semi prima di cubettarli.
Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti, se il sugo si rapprende troppo, aggiungetevi un poco d'acqua (il resto del mondo vi dira' di aggiungere brodo di pesce, ma il Manteca e' ben conscio che sono pochi coloro che ne dispongono indi usate pure l'acqua che va' benissimo).
Fate cuocere ancora per 20 minuti.
Lessate i gnocchetti e conditeli con questo particolare sugo e con una manciata di prezzemolo.
Manteca