FAGIOLI ALL’UCCELLETTO

 

Antica ricetta toscana dal sapore e profumo intenso ottima per accompagnare carni rosse, salsiccia ma anche da degustare da sola.

Il protagonista principe sono ovviamente i fagioli cannellini anche se in alcune zone della toscana si usano altri tipi di fagioli. Il suo nome resta un mistero anche se, il padre della cucina italiana, Pellegrino Artusi lo spiega con la presenza delle spezie che servivano per cucinare gli uccelletti da qui “Fagioli come all’uccelletto2

 Sono convinto che questa ricetta vi stupirà per la sua semplicità d’esecuzione, il costo risibile ed il successo garantito.

 

INGREDIENTI

Fagioli cannellini (circa 4 etti freschi)

Passata di pomodoro (circa 2 etti)

Salvia ( una decina di foglie)

Aglio (2 spicchi)

Olio extra vergine d’oliva (mezzo bicchiere abbondante)

Sale e pepe (qb)

 

Fate bollire i fagioli, partendo da freddo, sino a che saranno teneri ma ancora ben compatti.

In una padella fate soffriggere l’aglio e la salvia con l’olio (la salvia deve essere ben lavata e le foglie spezzettate a mano, non usate il coltello). Quando l’aglio sarà ben dorato e la salvia quasi croccante aggiungete il pomodoro e tirate un sugo abbastanza ristretto. Ora potete inserire i fagioli ben scolati e fate cuocere per circa 10-12 minuti aggiustando di sale e pepe (il piatto deve essere piccantino). Se non trovate i cannellini freschi potete usare quelli secchi, tenendoli in ammollo per circa 12 ore prima di lessarli, oppure vanno bene anche quelli in scatola con l’accortezza di tenerli in cottura nel sugo solo per 3-4 minuti.

Manteca