CREMA AL LIMONCELLO

Ingredienti:
mezzo litro di alcol;
cinque limoni di media misura;
un litro di latte intero a lunga conservazione;
settecento grammi di zucchero;
due bustine di vanillina,
un quarto di panna per dolci non montata ( confezione HoplÓ nel banco frigo);


Preparazione:
Sbucciamo i limoni facendo attenzione alla parte bianca che non deve essere presente sulle scorze ( oppure dÓ un gusto pi¨ amaro). Prendiamo le scorze e aggiungiamole all' alcol in una bottiglia diversa da quella dell'alcol. Chiudiamo la bottiglia con alcol e bucce e poniamo il tutto, ben chiuso altrimenti sfiata, in un luogo oscuro per due giorni.
Nel pomeriggio del terzo giorno si contempla l'estrazione delle bucce dall'alcol. Non buttiamo l'alcol ma chiudiamolo e riponiamolo nel luogo di cui sopra. Prendiamo una pentolina e mettiamo il latte , lo zucchero e le bucce alcolizzate. Mettiamo il tutto sul fuoco medio e giriamo pazientemente per far sciogliere lo zucchero. Ma, in campana!, bisogna spegnere il fuoco un attimo prima che bolla (oppure il latte fa i grumi e bisogna buttar via tutto). Quindi: ATTENZIONE!
Travasiamo la crema in progress dalla pentolina a una ciotola e, coprendola, facciamo raffreddare per tutta la notte. 
La mattina dopo svegliamo la crema addormentata aggiungendo la vanillina e la panna per dolci, senza montarla, (riconsiglio la panna HoplÓ, nonostante non sia stata pagata per questo spot..) e mescoliamo il tutto. Prendiamo l'alcol dal luogo oscuro e aggiungiamolo lentamente al tutto. Non giriamo troppo( perchÚ impazzisce e 'addio sogni di crema!' ), nÚ mettiamo l'alcol troppo lentamente. Mi fido del vostro buon senso. Coprite il pastrocchio che odora di limone in maniera ermetica ( c'Ŕ l'alcol che sfiata!!!!) e lasciatelo lý per due ore.
Nelle due ore, se pensate che avete fatto un casino con la ricetta, no problem: Ŕ un' impressione che capita a tutte e, poi, siamo quasi alla fine.
Prendiamo il pastrocchio e lo filtriamo grazie a un pratico colino con griglietta, che troverete in tutti i negozi di casalinghi. Mi raccomando sulla bottiglia: siamo tutti esteti e l'occhio vuole la sua parte. 
Prendiamo la crema, opportunamente filtrata nella bella bottiglia, e la mettiamo nel frigo per almeno due ore.
Il successo Ŕ assicurato e il vostro amato non potrÓ non pensare a una foto artistica con voi ricoperta di sola crema al limoncello..

di Roberta Scotto Galletta