L’ENNESIMA…SPORCA….GUERRA.

L’establishment americana ha dato prova di grande perspicacia quando, subito dopo l’attentato alle torri gemelle di New York, ha immediatamente identificato i responsabili della tragedia e tutta la strategia connessa all’intera situazione. È quasi certo che le verità su questo atto terroristico non verranno mai alla luce, cosi’ come vuole la migliore tradizione dell’oscurantismo militare statunitense. Probabilmente gli unici torti di Bin Laden, in questa circostanza, sono quelli di avere precedenti terroristici nei confronti degli USA e di avere le sue basi in Afghanistan che è uno dei territori strategici per il controllo del movimento petrolifero.
Chi sono i buoni? Chi i cattivi? La nostra idea è che tutti gli stati sono in misura e forma differente , tiranni nei confronti del proprio e degli altri popoli, cominciando dai santuari del potere imperialista.
Vale di più una vittima occidentale, di una vittima Serba o Irakena? Quanti minuti di silenzio avete messo in pratica per onorare i civili morti sotto i devastanti bombardamenti dei nostri alleati?
Gli imperialisti USA, per difendere i propri interessi, hanno promosso e organizzato in tutto il mondo: guerre, colpi di stato, complotti e attentati , senza mai curarsi dei milioni di morti, malati o affamati determinati dalle loro azioni.
Oggi nel loro grido, non c’è pietà per le vittime dell’attentato. È un grido di vendetta e di rabbia per l’affronto e il danno subiti: crollo del prestigio del loro presidente e del potente apparato militare, crollo della borsa e di enormi interessi economici. Per questo i ricchi di tutto il mondo piangono! Per questo i governi imperialisti (compreso quello Berlusconi) scendono in difesa del potente e concorrente alleato!
Anche per questo, dunque, è necessario interpretare lo scontro bellico in atto, contrapponendosi ad entrambi i contendenti, sapendo che da esso non potrà scaturire nulla di buono.
Vorremmo infine proporre un esame di coscienza a tutte quelle persone che dopo Genova, hanno puntato il dito contro il nostro partito e tutto il movimento No Global, definendoci animali violenti e senza cervello. Le stesse persone che oggi appoggiano una guerra inutile e devastante, spacciandola per necessaria e inevitabile.

A cura di Igor CH Battagliero e Dimitri Odradek

BOMBE INTELLIGENTI E ATTACCO CHIRURGICO…..

Gli Stati Uniti, prima dell’inizio delle ostilità, promettevano un attacco chirurgico, un attacco rivolto non all’Islam, ma bensi ai soli terroristi. Le immagini trasmesse da Al Jazira, la televisione del Quatar sono piuttosto eloquenti. Ospedali, interi quartieri popolari sono stati bombardati a tappeto. Bambini, civili mutilati giacciono in letti d’ospedale nei quali mancano i principali requisiti igenici. Ora si prepara l’attacco di terra. E questo è solo l’inizio. Nessuna pace si conquista con le armi, con l’arroganza di chi si considera civile. Dimenticando che proprio il medioriente è stata la culla della civiltà. Nessuna pace si conquista premettendo la superiorità di una cultura a scapito di un'altra. Come il neofascista Berlusconi, pronto subito a smentire un discorso ripreso dai network di tutta Europa.
Nessuna pace si conquista facendo la bella faccia alla marcia di Perugia e firmando in parlamento l’appoggio alla guerra. Istintivamente mi viene da pensare a Rutelli o Fassino, chissà come mai.